top of page

REGOLAMENTO ESCURSIONI (Rev.2021)

 

Art. 1 (Finalità delle escursioni)

Come ben esplicitato nel “Regolamento Accompagnatori di Escursionismo della Federazione Italiana Escursionismo”, questi condividono lo spirito del volontariato, il senso di responsabilità e il principio dell’inclusione sociale proponendosi in attività senza scopo di lucro e in sicurezza, nel rispetto di caratteristiche personali di idoneità fisica e capacità comunicativo-relazionali che favoriscano il giusto clima di gruppo.

La “Pro Loco di Agnano Pisano, affiliata F.I.E. organizza escursioni in linea con gli scopi e le finalità dello Statuto dell’Associazione, secondo un programma approvato dal Consiglio Direttivo. Le escursioni sono aperte a tutti i soci “UNPLI” (Unione Italiana Pro Loco d’Italia) e a tutti e comunque, salvo diversa indicazione riportata nella scheda di presentazione dell’escursione, a tutti i tesserati della Federazione Italiana Escursionismo (F.I.E.).

Art. 2 (Iscrizione)

Per partecipare alle escursioni è necessario iscriversi contattando il personale preposto della Pro Loco. Sarà possibile tesserarsi ed iscriversi alle iniziative anche il giorno stesso della manifestazione. E’ fondamentale che l’iscritto abbia preso nota   di tutte le informazioni tecniche dell’escursione anche in relazione al livello di difficoltà e all’equipaggiamento necessario. Iscrivendosi alle escursioni, i partecipanti accettano e si impegnano ad osservare le norme del presente regolamento e tutte le prescrizioni ed indicazioni riportate nelle eventuali schede informative e tecniche relative. A fronte della violazione di una qualsiasi delle prescrizioni decade il vincolo di affidamento che lega il partecipante alla squadra di accompagnamento della quale decade ogni responsabilità nei confronti del partecipante stesso.

Salvo esplicita comunicazione all'associazione e al coordinatore tecnico, i partecipanti prenotati per una escursione si intendono in perfetta forma psico/fisica e correttamente equipaggiati per partecipare in gruppo all'escursione stessa liberando il team di accompagnamento da qualsiasi responsabilità derivante da una mancata informazione.

I minorenni partecipano alle escursioni soltanto se accompagnati da almeno un genitore o da altra persona da questi delegata per iscritto; il genitore/accompagnatore rimane unico responsabile del minore per tutta la durata dell’escursione.

L’iscrizione alle escursioni può essere rifiutata d'ufficio nei confronti di chi in precedenti escursioni abbia causato problemi al C.T. o agli altri partecipanti, oppure abbia tenuto comportamento non consono all’etica dell’escursionismo e/o dell’Associazione, o abbia semplicemente contravvenuto alle regole del presente regolamento.

Art. 3 (Coordinatore tecnico)

Le escursioni sono coordinate da un Accompagnatore di Escursionismo, il quale può avvalersi nel ruolo di coda o di centro, di altri accompagnatori e/o di semplici soci, i quali abbiano dimostrato, in passato, di poter aiutare nella conduzione del gruppo. Egli assume il ruolo di Coordinatore Tecnico (CT) dell'escursione.

Il CT cura l’esecuzione dell’escursione nel rispetto delle norme di sicurezza e può a suo insindacabile giudizio apportate variazioni al tracciato previsto per rispondere a sopravvenute esigenze.

Al C.T. è dovuta, da parte di tutti i partecipanti alle escursioni, massimo rispetto, collaborazione e solidarietà costruttiva.

Il coordinatore tecnico ha sempre facoltà di non accettare la partecipazione in gruppo di un escursionista a fronte di esigenze che non sia in grado di soddisfare o di condizioni psico-fisiche a fronte dei quali non possa contrapporre adeguate misure cautelative e di sicurezza.

In tal senso può escludere gli iscritti ritenuti, a suo insindacabile giudizio, non idonei ad affrontare le difficoltà del percorso e/o non adeguatamente equipaggiati per l’escursione o che in passato abbiano creato dei problemi ai coordinatori tecnici e/o i partecipanti all'escursione, compromettendone la sicurezza o semplicemente la buona riuscita.

E’ compito del C.T. assicurare il rispetto del presente regolamento da parte dei partecipanti all’escursione.

Art. 4 (Modalità di svolgimento)

Per la partecipazione alle escursioni è richiesto a tutti spirito di adattamento e tolleranza. Le nostre escursioni si svolgono in gruppo, per cui non adatte ad individui dotati di eccessivo individualismo e spirito di competizione.

Gli iscritti alle escursioni debbono:

  • essere fisicamente idonei e preparati in relazione alla difficoltà dell’escursione;

  • essere dotati di abbigliamento ed attrezzatura adeguati alle esigenze;

  • rispettare gli appuntamenti e gli orari previsti per le varie fasi dell’escursione, evitando di causare disguidi e ritardi al gruppo dei partecipanti;

si impegnano a:

  • non superare mai il coordinatore tecnico in testa al gruppo;

  • non arretrarsi dietro il chiudi fila o coda del gruppo;

  • a seguire l’itinerario prestabilito non allontanandosi dal gruppo, salva autorizzazione del CT;

  • a rispettare l’ambiente naturale, i luoghi abitati attraversati, le popolazioni locali incontrate ed i loro usi e costumi;

  • nel corso dei tragitti su strada a viabilità ordinaria gli iscritti seguiranno fedelmente le istruzioni degli accompagnatori sempre e comunque nel rispetto dell'articolo 190 del codice stradale.

Le escursioni della Pro Loco di Agnano Pisano sono programmate e svolte con la massima cura: i partecipanti, iscrivendosi alle escursioni, accettano di collaborare alla riuscita delle stesse, accettano i rischi connessi con la pratica dell’escursionismo ed esonerano l’Associazione ed il C.T. da ogni responsabilità derivante da infortuni od incidenti occorsi durante l’escursione, anche e soprattutto in ordine al rispetto del codice della strada.

A fronte di infortuni i partecipanti possono richiedere solo le previdenze stabilite dal contratto assicurativo FIE (se in possesso della tessera F.I.E.) e rinunciano a priori ad ulteriori rivalse nei confronti degli accompagnatori e della Pro Loco di Agnano Pisano.

Il comportamento dei singoli è sempre da ascriversi alla personale e piena responsabilità degli stessi, soprattutto nei confronti di terzi. Verso questi l’Associazione non assume alcuna responsabilità.

Art. 5 (Partecipazione a Trekking di uno o più giorni per Escursioniste Esperti)

I trekking su uno o più giorni per Escursionisti Esperti, di elevata difficoltà tecnica sono escursioni che per essere condotte dal coordinatore tecnico in sicurezza, anche a fronte di condizioni critiche, richiedono un’ottima forma fisica, un adeguato equipaggiamento tecnico, e delle comprovate doti caratteriali che garantiscano la capacità di collaborare con i componenti del gruppo ed il coordinatore in tutte le situazioni che lo richiedano.

Questo genere di escursioni quindi saranno condotte a numero chiuso con i soli iscritti ritenuti dal C.T. in possesso delle caratteristiche di cui sopra e perciò idonei ad affrontare trekking particolarmente impegnativi.

 

 

Art. 6 (Informazioni)

Il programma delle escursioni può subire annullamenti o variazioni, per cattive e/o pessime condizioni atmosferiche, oppure per mancanza e/o impossibilità da parte del C.T. di sviluppare il percorso.

E’ obbligatorio essere equipaggiati in maniera idonea, in particolare per quanto riguarda le scarpe, che devono essere adatte al trekking. Le schede tecniche riportano di volta in volta l’abbigliamento e le attrezzature adeguate per l’escursione.

Attrezzatura di base consigliata: scarponcini da trekking, calze di cotone, kway, acqua per bere, sacchetto per rifiuti; attrezzatura di cui disporre in funzione della difficoltà dell’escursione: lampada frontale o torcia elettrica (funzionante!), coltellino multi-lama, occhiali e cappello da sole, guanti da lavoro; l’abbigliamento deve consentire di mantenere sempre coperte sia le gambe che le braccia, medicinali personali, kit di pronto soccorso.

La Pro Loco di Agnano Pisano

bottom of page